Appalti beni

Capitolato speciale d'appalto

Art.1 - OGGETTO DELL’APPALTO
Il presente capitolato ha per oggetto la fornitura di automezzi da utilizzare per i servizi di igiene urbana. La fornitura sarà effettuata in unico lotto e sarà composto nello specifico dalla seguenti attrezzature:

N.2 autocompattatori da mc.32 inclusa la bocca di carico;

Art.2 - CARATTERISTICHE E SPECIFICHE TECNICHE
Le attrezzature oggetto del presente appalto dovranno tutte avere, pena l’esclusione dalla gara, le caratteristiche tecniche minime come riportato nell’allegato tecnico contrassegnato con lettera A1;

Art.3 - CRITERI DI AGGIUDICAZIONE DELL’APPALTO
La fornitura sarà aggiudicata mediante pubblico incanto con procedura aperta con il criterio previsto dall’Art.16 comma 1 lett. b) del D.L.vo n.358/92 e successive modifiche ed integrazioni e con le modalità di cui all’Art.91 del Regolamento sulla contabilità dello stato approvato con R.D. n.827 del 23.05.1924 e all’Art.4 del R.D. n.2440 del 18.11.1923. L’aggiudicazione provvisoria sarà fatta a cura della Commissione di gara ed a favore della ditta concorrente alla cui offerta sarà attribuito il punteggio complessivo maggiore fra le offerte ammesse, secondo i parametri di valutazione previsti all’Art.5 del presente CSA;
L’aggiudicazione sarà effettuata anche in presenza di una sola offerta valida. In caso di offerte uguali si procederà al sorteggio ai sensi dell’art.77 del R.D. 827/24;
L’aggiudicazione definitiva e la stipula del contratto sono subordinate al positivo esito degli accertamenti effettuati al fine di verificare la veridicità di quanto dichiarato in sede di gara dall’aggiudicatario, ai sensi dell’art.71 del DPR n.445/00;
Non sono contemplate variazioni alle caratteristiche tecniche minime come riportate negli allegati tecnici; Non sono ammesse offerte condizionate o in aumento;

Art.4 - IMPORTO DELL’APPALTO
Il prezzo dell’appalto sarà considerato comprensivo della relativa consegna presso l’autoparco della stazione appaltante e con la formula “chiavi in mano” cioè pronti per la loro immediata utilizzazione compresa la relativa immatricolazione ed il relativo addestramento del personale.
L’importo a base d’asta è pari ad Euro 300.000,00 oltre IVA.

Art.5 - ESAME DELLE OFFERTE
Le offerte saranno sottoposte all’esame dell’apposita commissione, la quale oltre a verificare l’ammissibilità delle stesse, esprimerà parere tecnico-economico sulla base dei parametri di valutazione appresso riportati. Il punteggio massimo da attribuire viene fissato in punti 100. I parametri di valutazione sono i seguenti:

a) PREZZO :
saranno attributi punti 30 all’importo dell’offerta più bassa , mentre agli importi delle altre offerte sarà attribuito un punteggio in misura proporzionale con approssimazione al secondo decimale con la seguente formula :

Pi = 30 X (Offerta più bassa/Offerta ditta i-esima)

Dove: Pi è il punteggio assegnato alla ditta i-esima;

b) CARATTERISTICHE TECNICHE:
Il punteggio relativo a tale parametro sarà attribuito dalla commissione a suo insindacabile giudizio e fino ad un massimo di 40 punti. La commissione in seduta segreta ed a suo insindacabile giudizio individuerà una serie di parametri ritenuti utili e necessari per la determinazione del prodotto migliore. Saranno presi in considerazione elementi riguardanti il telaio, le attrezzature e tutte quelle soluzioni tecniche e costruttive adottate dalle aziende e ritenute migliorative dalla commissione. Successivamente si provvederà ad attribuire ai vari parametri un punteggio differente necessario per la determinazione di una graduatoria tra le varie ditte concorrenti.

c) CAPACITA’ ECONOMICO FINANZIARIA:
A tale parametro saranno assegnati massimo punti 10. Per l’assegnazione di tale punteggio sarà preso in considerazione il fatturato globale effettuato dalle aziende concorrenti negli ultimi tre anni(2002/2005) per forniture analoghe o similari. Il punteggio sarà assegnato come segue: 10 punti alla ditta che avrà il valore di riferimento migliore, valori proporzionali alle ditte concorrenti secondo la formula:

Pi = 10 X (Fatturato ditta i-esima/Fatturato migliore)

Dove: Pi è il punteggio che verrà attribuito al parametro i-esimo.

d) GARANZIA POST-VENDITA
Saranno assegnati massimo 5 punti alla ditta che offrirà la migliore garanzia sulle attrezzature . Alle altre ditte concorrenti sarà attribuito un punteggio in misura proporzionale con approssimazione al secondo decimale secondo la formula sotto riportata.

Pi = 5 X (garanzia minima/garanzia massima offerta)

e) TERMINE DI CONSEGNA
Saranno assegnati massimo 15 punti alla ditta che offrirà in minor tempo le attrezzature di che trattasi . Alle altre ditte concorrenti sarà attribuito un punteggio in misura proporzionale con approssimazione al secondo decimale secondo la formula sotto riportata. I giorni indicati saranno considerati come naturali e consecutivi.

Pi = 15 X (tempo minimo/tempo massimo)

Art.6 – MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA
Entro il termine di presentazione indicato nel bando, le imprese che intendono partecipare dovranno far pervenire, con qualsiasi mezzo, al Protocollo Generale della stazione appaltante. apposito plico sigillato sul fronte del quale dovrà essere annotata, in bella mostra, la dizione : “Offerta per la fornitura di N.2 automezzi da mc.32 da adibire ai servizi di igiene urbana”. Il plico sigillato con ceralacca sui lembi di chiusura dovrà contenere nel suo interno, pena l’esclusione, n.3 buste cosi suddivise:
N.1 - Una busta chiusa contrassegnata con la lettera “A”, controfirmata e sigillata sui lembi di chiusura , riportante la dicitura “documentazione amministrativa” contenente la documentazione indicata nel successivo art. 8) del presente CSA;
N.1 - Una busta chiusa contrassegnata con la lettera “B”, controfirmata e sigillata sui lembi di chiusura , riportante la dicitura “documentazione tecnica”, contenente la documentazione indicata nel successivo art.9) del presente CSA;
N.1 - Una busta chiusa contrassegnata con la lettera “C”, controfirmata e sigillata sui lembi di chiusura , riportante la dicitura “Offerta Economica“, contenente l’offerta economica formulata sulla base dello schema allegato. Le offerte, inoltre, dovranno essere firmate dal titolare della ditta o dal legale rappresentante della stessa, dovranno essere incondizionata oltre a riportare in maniera leggibile il nome , cognome , e la qualifica del sottoscrittore dell’offerta.
Le buste “A” e “B” non dovranno contenere alcun tipo di riferimento all’elemento prezzo che come precisato dovrà essere inserito esclusivamente nella busta “C”.

Art.7 - ESPLETAMENTO DELLA GARA
Si procederà in seduta pubblica all’apertura dei plichi pervenuti, previo verifica dei sigilli. Per ogni plico aperto si opererà nel seguente modo: apertura della busta contrassegnato con lettera “A” e riportante la dicitura “documentazione amministrativa” al fine di verificare la documentazione contenuta in esso e stabilire quali delle ditte concorrenti debbano essere ammesse alla gara. Nella stessa seduta per le aziende ammesse a gara si provvederà all’apertura della busta contrassegnato con lettera “B” e riportante la dicitura “documentazione tecnica” al fine di verificare la conformità della documentazione contenuta in esso. Dopo questa prima fase, si procederà, in seduta segreta, alla valutazione della documentazione tecnica ed alla relativa assegnazione dei punteggi. Dopo aver effettuato le valutazioni tecniche ed assegnato i relativi punteggi si procederà, in seduta pubblica, all’apertura del plico contrassegnato con lettera “C” e riportante la dicitura “offerta economica”. In quest’ultima fase si effettueranno tutte le addizioni dei vari punteggi assegnati ai vari parametri e si provvederà ad aggiudicare in via provvisoria alla ditta che avrà accumulato il più alto numero di punti; Entro gg.5 dalla comunicazione di aggiudicazione in via provvisoria la ditta aggiudicataria dovrà produrre tutta la documentazione necessaria richiesta dalla stazione appaltante, al fine di provvedere all’aggiudicazione definitiva;

Art.8 - DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA
La busta contrassegnata con lettera “A” - Documentazione amministrativa - dovrà contenere pena l’esclusione, la documentazione necessaria per l’ammissione alla gara come di seguito riportata:

A. Dichiarazione resa in forma di autocertificazione ai sensi del D.P.R. 446 del 28.12.2000 , debitamente corredata da copia del documento d’identità del firmatario con il quale il dichiarante nella qualità di partecipante alla gara , attesti , sotto la propria responsabilità :

1. di avere, nel complesso, preso conoscenza della tipologia della fornitura in oggetto e di tutte le circostanze generali, particolari e locali che possono influire sia sulla fornitura sia sulla determinazione dell’offerta ;
2. di eseguire la fornitura al prezzo offerto che riconosce remunerativo e compensativo;
3. di impegnarsi a fornire minimo mesi 24(ventiquattro) di garanzia su telai ed attrezzature offerti;
4. di non trovarsi in alcuna delle cause di esclusione previste dall’art.11 del D.Lgs. 358/92 , e s.m.i.;
5. di prendere atto e di accettare in particolare che la stazione appaltante, in caso di inadempimento, si avvarrà della clausola risolutiva espressa ex art.1456 C.C. ;
6. di avere direttamente o indirettamente, nel raggio massimo di Km.30 dal porto di Napoli e/o Pozzuoli, un centro tecnico di assistenza di provata esperienza con almeno 5 anni di costituzione e minimo 15 dipendenti dotato di tutti gli strumenti necessari per la riparazione degli automezzi e delle attrezzature per l’igiene urbana . Tale centro dovrà essere dotato di minimo n.1 automezzo autorizzato come officina mobile per il pronto intervento in caso di riparazioni esterne a richiesta dell’ente appaltante .
7. di avere almeno cinque anni di anzianità come società operante nel settore della produzione e/o fornitura di attrezzature oggetto della presente gara;
8. che l’importo globale delle forniture inerenti l’oggetto dell’appalto effettuate nell’ultimo esercizio è pari o superiore a EURO 1.000.000,00(un milione/00);
B. Fotocopia del presente capitolato speciale d’appalto (CSA) timbrato e firmato, in ogni sua pagina, per accettazione dalla ditta partecipante;
C. Documento in corso di validità, attestante l’iscrizione nel registro delle CCIAA per categoria attinente l’oggetto della fornitura e riportante la seguente dicitura ”nulla osta ai fini dell’art.10 della legge 31 Maggio 1965, n° 575 e successive modificazioni”.
D. Cauzione provvisoria pari al 2% dell’importo a base d’asta;
E. Fotocopia della certificazione ISO della ditta concorrente;
F. Fotocopia delle ultime tre dichiarazioni IVA dalle quali si possa evincere il fatturato globale conseguito dalla ditta concorrente nell’ultimo triennio;

Qualora il centro tecnico di assistenza sia indiretto, quest’ultimo dovrà presentare a pena di esclusione, della ditta concorrente, la seguente documentazione:

a) Fotocopia dell’ultimo modello DM 10 INPS da cui si possa evincere che il centro abbia minimo 15 dipendenti;
b) Fotocopia dell’iscrizione alla C.C.I.A.A. di appartenenza da cui si possa evincere che il centro abbia minimo 5 anni di anzianità e che lo stesso sia abilitato all’attività di manutenzione e riparazione di autoveicoli adibiti alla raccolta dei rifiuti solidi urbani;
c) N.1 fotocopie di carta di circolazione riportante la dicitura “officina Mobile” e l’intestazione del centro di assistenza;

Art.9 – DOCUMENTAZIONE TECNICA

La busta contrassegnata con lettera “B” – Documentazione tecnica - dovrà contenere, pena l’esclusione, la seguente documentazione :

A. Depliant illustrativi e schede tecniche degli autoveicoli e degli allestimenti offerti , timbrati e firmati dal legale rappresentante della ditta concorrente;
B. Relazione tecnica dettagliata da presentarsi per ogni differente tipologia di attrezzature offerte da cui si possa evincere in modo chiaro il sistema di compattazione, la cubatura, il rapporto di compattazione, i materiali utilizzati e tutta la documentazione che il concorrente riterrà opportuno produrre;
C. Marchio CE delle attrezzature offerte;

Art.11 - CAUZIONE
La cauzione che l’impresa dovrà versare all’atto della stipula del contratto è stabilità nella misura del 5% dell’importo dell’aggiudicazione . La cauzione potrà essere prestata a mezzo di polizza fidejussoria bancaria o assicurativa secondo le vigenti disposizioni .

Art.12 - COLLAUDO
Si procederà entro 5 giorni naturali e consecutivi dalla consegna al collaudo della fornitura per accertarne la conformità alle caratteristiche offerte ed ai requisiti richiesti. Gli automezzi eventualmente rifiutati al collaudo dovranno essere ritirati e sostituiti con altri idonei e conformi a quanto stabilito nelle specifiche tecniche del presente CSA, pena la decadenza dell’aggiudicazione e la relativa esclusione della gara. La ditta aggiudicataria dovrà impegnarsi ad effettuare presso l’autoparco della società un corso di istruzione delle macchine consegnate della durata minima di 6 ore.

Art.13 - PAGAMENTO
Il pagamento sarà effettuato, mediante mutuo cassa depositi e prestiti n. 4374941/00 già approvato e deliberato, a presentazione della fattura in originale e comunque dopo il collaudo favorevole. Il prezzo offerto in sede di gara rimarrà invariato per gg.180 e comunque fino alla materiale consegna della fornitura .

Art.14 - IMPIANTO DI LAVORAZIONE
La ditta che risulterà aggiudicataria della fornitura entro gg.15 dalla stipula del contratto , dovrà comunicare l’indirizzo dello stabilimento nel quale si procederà alla produzione della fornitura per consentire alla stazione appaltante la possibilità di un eventuale sopralluogo , al fine di accettare la capacità qualitative e produttive .

Art.15 – TERMINE DI CONSEGNA E PENALI
La fornitura in oggetto dovrà avvenire entro massimo gg.30(trenta) naturali e consecutivi dalla comunicazione di avvenuta aggiudicazione definitiva dell'appalto. Qualora la fornitura dovesse avvenire oltre il limite innanzi indicato , la stazione appaltante avrà la facoltà se riterrà opportuno di applicare una penale pari all’0,1% dell’importo posto a base d’asta per ogni giorno di ritardo che si verifichi nella consegna. Le penali saranno detratte automaticamente dall’importo dovuto in fattura, nel caso che l’amministrazione decida di esercitata questa facoltà.

<< Torna alla sezione "Appalti beni"